PILOTI “OBBLIGATI” A FARE 6 GIRI: MA SE NON ESISTE LA INTERMEDIA, PERCHE’ GIRARE?

header marco meli blog new2.jpg

Alberto Porta durante la telecronaca delle qualifiche della MotoGP anticipa che dal prossimo anno i piloti, durante i turni di prove, potrebbero essere “obbligati” a far almeno 6 giri, questo per evitare il “deserto” di ieri…

Voglio dare la mia opinione: i piloti ieri a Misano mica hanno deciso di far sciopero! Se ci fossero state le condizioni sarebbero scesi in pista a far il proprio lavoro, le condizioni non c’erano perchè, come scritto ieri, la Bridgestone non produce una gomma di tipo intermedio adatta alle condizioni di umido-bagnato leggero.

Se il prossimo anno (speriamo no eh!) a Misano si dovessero ripresentare le medesime condizioni di ieri, con che gomma i piloti dovrebbe scendere in pista per questi benedetti 6 giri?

Con le slick? E’ pericoloso! Le MotoGP hanno 250cv-260cv non sono Moto3, si vola in terra e ci si fa male…

Con le rain? Le rovini dopo pochi giri e butti un treno di gomme per fare solamente 6 inutili giri…

Come scritto ieri è il format della MotoGP ad essere sbagliato in questo momento. Il venerdi tutti i turni sono riservati alle prove libere (mentre in WSBK il venerdi si deve correre subito per qualificarsi…) e i piloti possono benissimo evitare di scendere in pista. Non esiste la gomma intermedia, anche volendo non esiste la condizione tecnica per scendere in pista. Il numero massimo di motori stagionali impone ai team di risparmiarli e se vuoi risparmiare la soluzione è semplice: non girare.

Paradossalmente il regolamento attuale…Ti porta a girare il minimo!

Marco Markoy Meli

seguimi sulla mia pagina FB: http://www.facebook.com/pages/Marco-Meli-MotociclistiBlog-diario-di-viaggiatore-in-superbike/454605234561879

PILOTI “OBBLIGATI” A FARE 6 GIRI: MA SE NON ESISTE LA INTERMEDIA, PERCHE’ GIRARE?ultima modifica: 2012-09-15T14:39:00+00:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento