PISTA PORTIMAO: “C’E’ DA AVER PAURA, MA IL NOSTRO LAVORO E’ ANCHE AVER PAURA!”

015.JPGCome scritto in un articolo precedente, ho fatto 3 giri del tracciato portoghese in sella allo scooter di Fabio Massei del Ten Kate Junior. Durante il primo passaggio ho fatto le foto e siamo andati “relativamente” piano, quando siamo passati sotto al traguardo per iniziare il 2° giro Massei ha detto: “dai Marco ora facciamo un giro più veloce“…E quando un pilota ti dice una cosa del genere c’è da aver paura…E Portimao ti aiuta ad aver MOLTA paura.

Fabio usa i tratti di pista che userebbe con il suo CBR1000RR, cordoli compresi e mentre lo fa parla con me, è molto sereno (beato lui!).

Entriamo in curva forte ed inclinati, è anche molto divertente se non pensi alle logiche (ed illogiche) conseguenze del fare una cosa del genere…Ma dubito che il motociclismo sia un attività logica!

Ad un certo punto arriviamo ad una staccata in discesa e il romano di Ten Kate Junior stacca le mani dal manubrio: “guarda Marco qui l’asfalto è ondulato e vibra il manubrio, guarda tolgo le mani, notalo…” In pratica arriviamo giù in discesa senza mani e con lo scooter che vibra…Cose da piloti! Non rischiamo mai nulla in realtà, sembra tutto molto facile. I piloti rendo tutto molto facile.

Finiamo il secono giro e Fabio dice: “si dai però ora andiamo forte sul serio”. Quel sul serio suona veramente maligno…Prima curva e grattiamo la pedana…Però questa volta non ho paura! Ho semplicemente accettato il mio destino: “MORIRO’ A PORTIMAO GIRANDO IN SCOOTER, CHE FINE INGLORIOSA PER UNO CHE USCITO VIVO DA UN TERRIBILE INCIDENTE AL MUGELLO”.

Percorriamo le curve e mi concentro sul tracciato, è veramente incredibile, illogico, emozionante,  mi viene voglia di girarci con la mia Ducati 749R…E così immagino di farlo mentre mi godo il vento in faccia e tra i capelli.

Finiamo il 3° giro e rientriamo ai box, incrociamo in pista Laverty, anche lui in scooter, mi volto e lo saluto. Mi sento quasi “parte del tutto”.

Proprio vero quello che diceva Enzo Ferrari: “Piloti, che gente”

Marco “Markoy” Meli

PISTA PORTIMAO: “C’E’ DA AVER PAURA, MA IL NOSTRO LAVORO E’ ANCHE AVER PAURA!”ultima modifica: 2012-09-20T16:45:40+00:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento