DAKAR: RICORDANDO IL GRANDE MEONI A 8 ANNI DALLA SUA SCOMPARSA.

meoni.jpgL’11 Gennaio del 2005 moriva durante quella che sarebbe stata la sua ultima Dakar, il grande Fabrizio Meoni, uno dei più forti piloti dakariani di sempre, l’ultimo italiano ad aver vinto tra le sabbie del rally più massacrante del mondo.

Pilota ufficiale KTM, mentore di Cyril Despres, ha regalato alla casa austriaca ben due Dakar, un numero elevato se pensiamo che i due piloti più forti di quest’epoca Despres e Coma hanno 3 vittorie a testa.

Ha pilotato la potente 660 Rally monocilindrica ma anche la mastodontica 950 Rally bicilindrica, una moto “troppo” persino per lui che veniva chiamato per via della sua stazza fisica il cinghiale.

Tra le sue vittorie ben 4 Rally dei Faraoni e ben 4 Rally di Tunisia. Uno dei più forti sempre nella navigazione.

Ora scrivo a livello personale. Nel 2005, come sempre, seguivo la Dakar ma da semplice appassionato e mentro ero al PC fu mia mamma a dirmi della morte del pilota fiorentino, rimasi così incredulo che sulle prime non credetti alle sue parole, dovetti ripassarle nella mia testa almeno 10 volte prima di realizzare l’accaduto. Un giorno triste per il motociclismo mondiale.

DAKAR: RICORDANDO IL GRANDE MEONI A 8 ANNI DALLA SUA SCOMPARSA.ultima modifica: 2013-01-10T19:13:00+00:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento