EDITORIALE: DUCATI: SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO E C’ERANO CASEY E I TUBI IN ACCIAIO!

checa phillip island.jpgProbabilmente tanti Ducatisti in questo momento hanno la testa ai tempi gloriosi di Stoner e Bayliss, quando gli australiani facevano volare le rosse e i tubi in acciaio sostenevano i grossi motori a V di Borgo Panigale.

Poi arrivò la rivoluzione dello scatolato in carbonio prima ed in alluminio poi e sono arrivati anche i tristi giudizi del cronometro: senza i tubi la Ducati non va un tubo (Cit.).

Audi difficilmente tornerà al traliccio (anzi è un ipotesi più che remota, forse la troviamo solo nella sala degli ologrammi della serie Star Trek: the next generation (ebbene si, la guardavo!) ma qualcosa il colosso tedesco deve fare perchè si rischia di perdere ben più che un telaio in tubi, si rischia di perdere un nome che ha fatto delle corse la sua firma del mondo.

Marco Meli

EDITORIALE: DUCATI: SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO E C’ERANO CASEY E I TUBI IN ACCIAIO!ultima modifica: 2013-04-12T20:18:01+00:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento