GOVERNO E COMUNI CONTRO I MOTOCICLISTI MENTRE IL TRENTINO LI DIFENDE…(di Marco Meli)

trentino in moto.jpgDi recente, cari lettori, sono stato due volte in Trentino ed in Sud Tirol, la prima volta in auto mentre la seconda in moto.

Cosa colpisce più di ogni altra cosa? La quantità sconfinata di motociclisti in giro per le strade con targa italiana, tedesca ed austriaca…Ogni 30 secondi ne passa uno…Davvero un bellissimo spettacolo.

Cosa colpisce ancora più di questo? Gli hotel che espongono i cartelli “qui i motociclisti sono i benvenuti…”

No ragazzi non sto scherzando, è proprio così! Da quelle parti gli hotel ed i ristoranti per motivi di orgoglio, turismo e portafoglio cercano di attirare noi motociclisti in tutti i modi…Le pattuglie della Polizia non fermano tutti per fare multe ad ogni costo ma, “semplicemente” vigilano il traffico con attenzione ma senza essere invadenti.

Veniamo ora al “resto dell’Italia”. Io abito ad Imola vicino Bologna spesso percorro la bellissima Futa in direzione Firenze, ebbene amici, una domenica sono stato fermato ben 3 volte da municipale, carabinieri e forestale nell’arco di 50km…E come me centinaia di altri motociclisti, “colpevoli” di…Andare in moto e quindi essere potenziale delinquenti…

Sempre in Futa una volti presi una multa per eccesso di velocità: 62km/h mentre il limite era 50km/h con autovelox nascosto dietro un cespuglio nei pressi di un lungo vialone nei pressi di Monghidoro.

I controlli a tappeto tra Futa, Abetone, Giogo, Raticosa ecc..Hanno portato alla sparizione dei motociclisti da quei passi con risultati drammatici per hotel, ristoranti e bar…

In un Paese che è il secondo produttore di moto al mondo ed il primo produttore di abbigliamento ed accessori, castrare il motociclismo è come darsi un calcio nelle palle da soli…

Marco Meli

GOVERNO E COMUNI CONTRO I MOTOCICLISTI MENTRE IL TRENTINO LI DIFENDE…(di Marco Meli)ultima modifica: 2013-09-04T22:31:00+00:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “GOVERNO E COMUNI CONTRO I MOTOCICLISTI MENTRE IL TRENTINO LI DIFENDE…(di Marco Meli)

  1. Se proprio diamo fastidio smettiamo di pagare bollo e assicurazione . Forse sarebbe meglio che i comuni e lo stato si occupassero delle protezioni lungo le strade ,aggiornando le barriere come anno fatto i altri paesi. La sicurezza non c’entra niente li mandano li solo per fare cassa.

Lascia un commento