ROSSI IL DOTTORE

rossi il dottore la gara di barcellona ci ha regalato un ultimo giro entrato di diritto nella storia del motociclismo agonistico.Da anni non si vedevano due compagni di team darsele di santa ragione come il dottore ed Jorge.Bisogna scomodare il  grande mick doohan e un altro spagnolo, alex criville in seno al team honda repsol per trovare una battaglia analoga.
fra australiano e spagnolo il non correva buon sangue tanto che i due arrivarono spesso a cadere nel tentativo di battersi a vicenda, memorabile la frase del cinque volte campione del mondo a una conferenza stampa postgara “non capisco proprio cosa passi nella testa di quel ragazzo…” disse Mick alterato (incazzato nero).
pochi anni fa invece altri due alfieri furono protagonisti di un grottesco incidente quando lo spagnolo (sempre uno spagnolo in mezzo!) Dani Pedrosa centrò in pieno il futuro campione del mondo nicky Hayden.incidente simile a quello, nel mondiale supersport fra teuchert e kellner del team yamaha alpha-tecnik.il compagno di team è il primo rivale si usa dire, è proprio vero, il pilota di moto è per natura un agonista e non vi è piacere più estremo che battere, anzi meglio stracciare il proprio collega di colori. si gode di uno strano contorto piacere nel prendere le gerarchie del team..è un retaggio primitivo forse.
un istinto primordiale che si sveglia solo quando sei su una moto e davanti a te vedi chi ti vuol battere con il tuo stesso mezzo.E qui ti si chiude la vena, cadute? ossa rotte? punti buttati via? no..non esiste più tattica.si tratta di “questione territoriale” il pilota più forte domina il più debole prima con la testa e poi con il polso.e la testa del dottore è nettamente più potente del suo gia potente polso.

ROSSI IL DOTTOREultima modifica: 2009-06-15T22:20:00+02:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento