SUPERBIKE, PORTIMAO TEST 2010

crutchlow_action_portimao.jpgE’ finita la tre giorni di test precampionato dedicata alle derivate di serie. Presenti quasi tutti i team ufficiali e i più importati dei privati (ducati-althea, kawasaki-pedercini). I britannici di tutti i team hanno fatto la voce grossa, in particolare Rea (honda- ten kate) e Haslam (suzuki-alstare) hanno ingaggiato una lotta personale per agguantare il platonico primo gradino del podio dei tempi. Tosti sti due ragazzi e?. Non da meno è stato l’ inglese, campione del mondo wss 600 Cal Crutchlow spesso fra i primi quattro. Cal non ha perso tempo nel mettere le cose in chiaro all’ interno del team e…ha dato paga  a James Toseland praticamente ad ogni sessione in pista, Massimo Meregalli ha dichiarato “penso che Cal ci darà grosse soddisfazioni”. Più metodico il lavoro di Biaggi e dell’ Aprilia che si sono concentrati su particolari di sospensioni. Per rimanere in casa Aprilia ottimo il rendimento di Leon Camier che sta dimostrando un certo feeling con la RSV4 (ma attenzione a giudicare, il ragazzo ha già corso a Portimao con l’ Aprilia con un bel 6° posto appena dietro Max) nonostante la sua altezza non certo adatta ad una moto grande come una 250gp…Leon è infatti alto 191cm!! Le Ducati sono ingiudicabili, Haga non è mai stato incisivo (o non ha voluto) mentre Fabrizio, complice condizioni fisiche non perfette non ha brillato. Hanno deluso BMW e Kawasaki. Per la prima non c’è scusante, la versione stradale della S1000RR è, forse, la migliore sportiva-stradale attualmente in commercio, la moto da gara invece fatica più del dovuto nonostante tanta tecnica e tecnologia derivanti dalla formula 1 e inoltre, nota dolente per lo sviluppo, Ruben Xaus ha ripreso a sdraiarsi con una certa frequenza (l’anno scorso solo una due cadute…). Le verdone nonostante un pilota di sicuro talento e manico come Vermeulen sono sempre in fondo con i tempi, una situazione straziante, siamo stanchi di vedere le Kawa in zone che non competono al notevole blasone del marchio. Le idee ci sono, i piloti anche, gli ingegneri lavorano al progetto…non si capisce come tutto questo non aiuti la causa delle verdi moto da corsa, che il progetto zx-10r sia fallimentare? E’ presto per giudicare il nuovo corso, la stagione alle porte giudicherà il lavoro meglio di ogni altro giornalista o appassionato. (in foto Cal Crutchlow sulla Yamaha R1)

SUPERBIKE, PORTIMAO TEST 2010ultima modifica: 2010-01-25T12:22:16+01:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento