SUPERBIKE: MONZA-GARA2, VINCE BIAGGI, PRIMO STORICO PODIO BMW CON CORSER

Biaggi 270310.jpgGara2 è molto più tattica della prima frazione, Biaggi si gioca la leadership del mondiale e Haslam non è certo tipo da fare scolti a qualcuno, men che meno al romano. La partenza vede protagonista la prima famigerata variante, cambiata rispetto all’ anno scorso, forse
meno pericolosa ma ugualmente insidiosa. A farne le spese sono Toseland, Xaus e Rea, week end assolutamente nero per l’ irlandese che va via da Monza con due zeri. Il gruppo si spacca e davanti rimangono Biaggi, Crutchlow, Haslam e il sempre più veloce Corser. Pochi giri dopo pocket Rocket Haslam alla prima  variante prende una imbarcata violentissima e solo con fortuna e mestiere riesce ad evitare una caduta pesantissima per la sua classifica, viene superatoda Crutchlow che si getta all’ inseguimento del corsaro e nel giro di poche curve lo riprende.
Più volte prova ad attaccare Biaggi ma Max in staccata oggi sembra una porta chiusa per tutti. Purtoppo una fumata bianca proveniente dal motore della Yamaha dell’ inglese preannuncia il peggio per Cal che infatti con la ruota completamente imbrattata d’ olio scivola alla prima
variante (sempre lei). A questo punto Haslam, secondo, è ancora in testa al mondiale, ma Corser è sul podio per la prima volta da quando la BMW corre in superbike, un risultato di valenza storica. La gara diventa “normale” forse noiosa per i standard della superbike, nessuno dei
tre ragazzi li in testa ha motivi per rischiare, gli interessi in ballo sono troppo alti. Una doppietta per Max, il mondiale per Leon, il podio per Corser. Infatti gara2 finisce con questa “storica” classifica. Camier chiude 4° ai piedi del podio, un po deluso girava per il paddock a muso lungo. Intanto sotto il podio succedeva di tutto, dai cori alla bandiere, sia il team Aprilia che quello BMW erano in festa come fosse capodanno. Tardozzi abbracciava fortissimo lo sfortunato Ruben Xaus, mentre l’ ingegnere Aprilia Gigi Dall’ Igna guardava da lontano la sua creatura che ancora una volta oggi ha stupito il mondo facendo segnare l’ ennesimo nuovo record di categoria con 330,2. L’ atmosfera era felice con la fidanzata
di Haslam saltellante come un canguro. A proposito di canguri il sorriso di Troy Corser meriterebbe un dipinto. Spettacolare.

Parlando degli “altri” Nori Haga conquista un 6° posto con l’ orgoglio del campione dietro l’ incredibile Kawasaki di Sykes (che oggi può festeggiare come Biaggi e Corser). La Kawasaki arriverà, è solo questione di attimi ormai.

175283036_5.jpg

1 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 31’07.122 (200,496 kph)
2 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 4.547
3 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 5.469
4 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 10.267
5 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 15.561
6 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 15.816
7 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 15.861
8 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 20.977
9 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 21.920
10 99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 21.974
11 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 27.152
12 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 29.315
13 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 30.858
14 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 47.160
15 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 48.824

SUPERBIKE: MONZA-GARA2, VINCE BIAGGI, PRIMO STORICO PODIO BMW CON CORSERultima modifica: 2010-05-09T16:46:56+02:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento