SUPERBIKE: SILVERSTONE-SUPERPOLE, “LA LEGGE DI CAL PARTE V”

1480.jpgQuinta superpole per Cal Crutchlow, l’ inglese di Coventry si dimostra semprè più specialista del giro “alla morte” e in casa non fallisce il risultato. Il suo tempo, a soli 7 decimi da quello realizzato da Lorenzo, è strepitoso sia in superbike che…in motogp. Cal con un giro dove ha visto la morte più di una volta risponde a chi ha criticato i piloti della superbike definendoli “fermi” al cospetto di Rossi (al cospetto di Valentino, è bene ricordare, TUTTI sono fermi…). La superpole parte sotto un cielo carico di nuvole e una temperatura di 20° circa, il vento presente in maniera fastidiosa disturba più di un pilota, purtroppo durante le prove libere a farne le spese è l’ italiano Luca Scassa che si fa male ad un piede in seguito ad una violenta caduta, il pilota toscano decide di non disputare la superpole e dopo aver valutato le sue condizioni deciderà domani se correre.

L’ irlandese Johnny Rea segue Cal ad una distanza siderale, ben 7 decimi (!) a circa un 1 secondo invece Michel Fabrizio 3°. La prima Aprilia non è quella di Biaggi ma quella privata di Smrz, Kuba come al solito in prova è velocissimo vedremo se in gara con una moto ben più competitiva della sua vecchia Ducati saprà fare qualcosa di buono. Haslam precede il suo rivale per il titolo Max Biaggi, i due sono rispettivamente 5° e 6°. Max non proprio ok di set up indeciso sulla rapportatura finale da scegliere per la gara. Benissimo le due BMW ormai cresciute a livello delle moto più veloci non solo con Corser ma anche con Xaus.

Se Crutchlow ha fatto la pole è desolante vedere la posizione del suo compagno di team Toseland, James oggi è 12° dopo l’ ennesima scivolata stagionale. Purtroppo il “pianista” non riesce ad uscire da una crisi che sembra umana più che tecnica. Ancora peggio Nori Haga 15°, il giapponese e la Ducati quest’ anno non si amano proprio e si attende solo il divorzio…Per Norichan è in arrivo la nuova Kawasaki. A proposito di verdone, il ritorno nel mondiale superbike del mitico Akira Yanagawa non poteva essere peggiore…ultimo in tutte le sessioni di prove. Peccato.

175283036_5.jpg

1  35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 2’04.091 
2  65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 2’04.763 
3  84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 2’05.083 
4  96 Smrz J. (CZE) Aprilia RSV4 Factory 2’05.168 
5  91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 2’05.595 
6   3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 2’05.682 
7  11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 2’05.740 
8 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 2’06.787 
9  67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 2’05.026 
10   7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 2’05.035 
11  50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 2’05.066 
12  52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 2’05.397 
13  66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 2’05.564 
14  57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 2’05.903 
15  41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 2’06.425 
16   2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 2’10.663 
17  25 Brookes J. (AUS) Honda CBR1000RR 2’06.271 
18  76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 2’07.041 
19  23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 2’07.636 
20  99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 2’07.042 
21  95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 2’07.677 
22   8 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 2’08.689 
23  15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 2’10.431 
24  46 Bridewell T. (GBR) Honda CBR1000RR 2’11.057 
25  87 Yanagawa A. (JPN) Kawasaki ZX 10R 2’11.230

SUPERBIKE: SILVERSTONE-SUPERPOLE, “LA LEGGE DI CAL PARTE V”ultima modifica: 2010-07-31T18:48:12+02:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento