SUPERBIKE: DUCATI IN PISTA SOLO CON TEAM PRIVATI DAL 2011

30269_425932370782_567740782_5854825_2989663_n.jpgLa Ducati si ritira dal mondiale superbike, la notizia è così delicata che Motociclisti.Blog ha aspettato prima di divulgare la notizia allo scopo di fare maggior chiarezza su questa vicenda. L’ amministratore delegato Del Torchio (che si ad ora ha compiuto scelto giuste) ha specificato che verrà dato supporto diretto ai team privati impegnati nel mondiale superbike un po come fanno i giapponesi con le loro moto.

Ad esempio la Honda in superbike corre grazie alla struttura del team Ten Kate supportata da Honda Europe ed HRC, Suzuki compete grazie al team “privato” Alstare di Batta e Yamaha grazie alla filiale italiana Yamaha Motor Italia. La Ducati era l’ unico marchio a correre con un proprio team interno (Ducati Corse).

Dopo questo chiarimento di Del Torchio la scelta della factory Bolognese prende un significato più razionale e sportivamente parlando più concreto.

In passato nel mondiale superbike non esistevano i team factory (fu Ducati per prima ad usarli), piccoli e grossi team erano più o meno supportati dalle case madri che fornivano loro moto ed aggiornamenti.

Ad esempio la Honda in superbike si è sempre appoggiata a team “esterni” nell’ ordine quello di Oscar Rumi, il Castrol team e il Ten Kate, questo sistema ha portato alla casa dell’ ala dorata ben 6 titoli mondiali con 4 moto differenti.

175283036_5.jpg

SUPERBIKE: DUCATI IN PISTA SOLO CON TEAM PRIVATI DAL 2011ultima modifica: 2010-08-31T02:07:00+02:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento