SUPERBIKE: CRISI AL TEAM BMW, TARDOZZI LICENZIATO E I MECCANICI (NON TEDESCHI) MINACCIANO LO SCIOPERO

09052009127.jpgLa BMW S1000RR è una gran moto, su questo non si discute. I risultati sono in crescita e nonostante non sia arrivata ancora la vittoria (ma ricordiamo che BMW partiva da zero al contrario di tutte le altre case con decenni di esperienza alle spalle…) la fiducia ai vertici BMW Motorrad non manca. Purtroppo sembra proprio la gestione del team il vero limite del potenziale della 4 cilindri tedesca, Corser come al solito ha fatto un lavoro di sviluppo incredibile ma Ruben Xaus ha deluso, lo spagnolo è andato troppo spesso a terra per l’ età e l’ esperienza che ha…

L’ arrivao di Tardozzi quest’ anno ha portato un certo “ordine” e un metodo di lavoro duro e rigoroso, sono arrivati due podi ed alcune buone gare ma a quanto pare non è bastato a sanare i dissidi che da qualche mese minavano i rapporti italo-tedeschi in seno al team: da un lato Hauser, boss del team e dell’ altro Tardozzi e i tecnici da lui portati (e strappati alla Ducati Superbike….). Ad Imola lo svolta in negativo di questo lotta intestina: Tardozzi non sarà presente a Magny Cours, si parla di licenziamento del team manager ex Ducati da parte di Hauser. I meccanici (non tedeschi) minacciano di non lavorare in segno di protesta per la decisione presa dai vertici BMW, staremo a vedere come evolverà questa (curiosa e drammatica) situazione.

Un tempo un mio amico molto esperto di moto mi disse: “la BMW è un grande moto, dall’ elevato potenziale, ma per rendere al massimo deve essere gestita da strutture italiane o inglesi… NON A CASO LA BMW CHE HA VINTO 9 GARE SU 10 NELLA STOCK MILLE ERA GESTITA DA UN TEAM TUTTO ITALIANO…

175283036_5.jpg

SUPERBIKE: CRISI AL TEAM BMW, TARDOZZI LICENZIATO E I MECCANICI (NON TEDESCHI) MINACCIANO LO SCIOPEROultima modifica: 2010-09-30T23:37:04+02:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento