MOTOGP VS SBK…E LA MOTO1 RISCHIA DI NON NASCERE…

697082877_0e0aa6360c.jpgI lettori più esperti ricorderanno le Harris-Yamaha. Erano moto, da vendere ai privati nella classe 500gp, che potremmo definire le “nonne” della moto1. L’ idea era semplice ed economica: comprare un motore 500cc dalla Yamaha e un telaio da Harris, il resto lo faceva un buon preparatore. Poca spesa e tanta resa. L’ introduzione del motore a 4 tempi ha incasinato tutti purtroppo. Il 2 tempi era semplice e piuttosto spartano, il 4 tempi è complesso e necessita di una fine elettronica per essere sfruttato, introduce i problemi derivanti dal freno motore e dall’ iniziezione.

Da quando la motogp vive di 4 tempi le case ed i team chiudono: troppo costoso il tutto. La Dorna pensa alle Harris-Yamaha e crea la moto1: telaio artigianale e motore da corsa. Geniale no? Se ha funzionato 20 anni fa perchè non dovrebbe ora si sarà detto Carmelo Ezpeleta.

Purtroppo il boss della Dorna ha fatto i conti senza l’ oste. I motori 800cc GP costano un botto di soldi e le case sono restie a dare i motori in gestione a team esterni (giustamente temono il travaso di informazioni…in particolare la Honda) e cosi rispondono a Carmelo “noi possiamo anche dare i motori in leasing ma non saranno quelli ufficiali e dato che dovranno durare tante gare non avranno potenze altissime ed inoltre…ci vorrà almeno 1 miliore di euro”. Insomma spendere (tantissimo) per stare in fondo alla classifica con l’ unica consolazione di esserci.

La Dorna allora dice, “ok, useremo i motori delle moto di serie”. Ancora una volta si fanno i conti senza l’ oste. La Infront che organizza il mondiale superbike si oppone vivamente (e giustamente…) e difende il diritto di correre usando prodotti derivanti dalla serie. Ed inoltre solleva una questione: “ha senso una categoria di prototipi che usa motori derivati dalla serie?” Per fare un esempio sarebbe come se la Ferrari formula uno corresse con un motore derivato da una sua vettura di serie.

La Moto1 con motore BMW creata da Suter esiste ma non può girare per motivi “legali”. La Infront è pronta a far causa alla Dorna per difendere quello che, a tutti gli effetti, è suo di diritto e per contratto.

Risultato? La motogp se non introduce la moto1 rischia di morire. Attenzione in tutto questo non è certo colpa della superbike se la motogp è morente. Le scelte fatte da Dorna a volte sono state fallimentari: introdurre la cilindrata 800cc è stato un errore per esempio. La Kawasaki ritirandosi dalla gp per andare a correre in superbike (e la prossima sarà la Suzuki…) ha antipato con un gesto eclatante una scelta di pensiero comune: correre è bello ma non bisogna svenarsi per farlo…

logo rewin.png

MOTOGP VS SBK…E LA MOTO1 RISCHIA DI NON NASCERE…ultima modifica: 2010-11-15T23:18:36+01:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento