SUPERBIKE: LA CORAZZATA TEN KATE…COLA A PICCO SENZA MOTO E SENZA PILOTI.

255676_2044269835943_1520295745_32259340_2320238_n.jpgProbabilmente il 2011 è il peggior anno della breve e gloriosa storia del team olandase Ten Kate. Il team ufficiale Honda Europa nonostante l’arrivo dello “storico” sponsor Castrol sta pagando la scarsa competitività della Honda CBR1000RR e la sfortuna che ha colpito Johnny Rea, passato da pilota a “martire” dopo l’ennesima caduta e il successivo grave infortunio (misano-warm up).

A nulla è servito ingaggiare Alex Lowes per sostituire Johnny, britannico dal manico “pesante” del BSB inglese. Alex, fratello gemello di Sam impegnato nel mondiale supersport, è caduto a Brno ed è caduto rovinosamente anche a Silverstone.

Ne Lowes ne Lai (qui chiamato a sostituire l’infortunato Xaus) si sono qualificati alla superpole e solo Lai è riuscito a vedere la bandiera a scacchi oggi dopo le due manche.

Il numero di cadute imputabili alla “lentezza” della CBR1000RR è ormai superiore ai risultati positivi ottenuti grazie a Rea (1 vittoria, Assen).

Da parte di Honda-HRC arriva solo indecisione: la casa dell’ ala dorata non ha ancora deciso quando far debuttare la nuova moto da superbike (già pronta) se alla fine di quest’ anno o alla fine del prossimo.

Francamente è impossibile pensare che il team Ten Kate possa usare anche il prossimo le attuali CBR1000RR, ma questa sembra l’unica via attualmente…

(IN FOTO I MECCANICI DEL TEAM TEN KATE GUARDANO DAL MURETTO BOX REA APPENA CADUTO SUL MAXISCHERMO. foto Sebregondio)

SUPERBIKE: LA CORAZZATA TEN KATE…COLA A PICCO SENZA MOTO E SENZA PILOTI.ultima modifica: 2011-07-31T21:50:00+02:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento