CLASSIC GP: L’APRILIA RS CUBE, 260CV ASSOLUTAMENTE INGESTIBILI!

800px-Noriyuki_Haga_2003_Japanese_GP.jpg30 cadute. E’ il triste record dell’Aprilia RS Cube durante il proprio anno in MotoGP (2003). Tuttavia la 3 cilindri veneta vantava anche altri record (più positivi).

La potenza massima raggiunta ufficialmente da una motogp: 260CV.

La prima moto ad usare un sistema di ride by wire.

La prima moto ad usare il richiamo delle valvole di tipo pneumatico.

Oggi queste tecnologie sono ampiamente usate e collaudate, ma nel 2003 erano avveneristiche e poco usate in campo motociclistico. Così come il motore (costruito con la consulenza di Cosworth) anche l’elettronica derivava dalla Formula 1 e questo portò a risultati quasi grotteschi: la RS Cube non riusciva neppure ad andar dritta tanto era potente e rabbiosa, passava la maggior parte della fase di uscita di curva in patinamento, usurava le gomme dopo pochi giri, l’elettronica più di una volta causò inaspettate quanto pericolose cadute (anche in rettifilo!).

Da ricordare il famoso start di Edwards (pilota insieme ad Haga, in foto): allo spegnimento del semaforo la moto si intraversò andando poi a sbattere dritta verso il muretto di destra senza aver neppure fatto 10 metri in avanti!

Ecco le parole di Colin: “la RS Cube aveva tanti pregi: un buon motore, un buon telaio e una buona elettronica. Ma tutte queste cose sembravano provenire da moto completamente diverse tra loro e insieme non andavano in accordo”.

CLASSIC GP: L’APRILIA RS CUBE, 260CV ASSOLUTAMENTE INGESTIBILI!ultima modifica: 2011-12-14T12:34:36+01:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “CLASSIC GP: L’APRILIA RS CUBE, 260CV ASSOLUTAMENTE INGESTIBILI!

  1. Colin ebbe problemi di pattinamento in partenza, era il GP del South Africa 2003, andò un po’ a destra e con la leva del freno tocco’ Olivier Jacque, Colin cadde innescando una carambola e coinvolgendo Jeremy McWilliams che cadde anch’esso e si ritirò..
    niente muro!

Lascia un commento