DAKAR 2012: PAURA E DELIRIO ALLA DAKAR, IL RACCONTO DI MANUEL LUCCHESE

lucchese liparoti.jpgEcco cosa vuol dire fare la Dakar da privato, il racconto, via Facebook, del giovane italiano Manuel Lucchese (Husaberg):

Raga il delirio per me alla Dakar, partito ieri mattina alle 7.30 alle 11.30 in prova speciale ho inchiodato l’iniezione a causa di benzina sporca, tantissime ore per riuscire a sistemare la moto e fortunatamente dei ragazzi cileni mi hanno portato un compressore solo che sono ripartito che erano le 18 e sono entrato nella seconda speciale di 200km di dune solo alle 19… tutta la notte nel deserto da solo ad affrontare le dune senza luce praticamente, tirando centinaia di cappottoni e distruggendo la moto…mi sono anche perso di brutto e ho avuto delle crisi di panico, perdersi da soli nel deserto di notte fa paura…. oggi alle 10.30 sono riuscito finalmente ad arrivare, oltre 24 ore in moto sono ultimo purtroppo ma ancora in gara! Avanti!!!!

DAKAR 2012: PAURA E DELIRIO ALLA DAKAR, IL RACCONTO DI MANUEL LUCCHESEultima modifica: 2012-01-08T20:27:07+01:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento