MOBILITA’: GOVERNO INTRODUCE IL REATO DI OMICIDIO STRADALE.

corrado passera.jpgIl Governo ha deciso di introdurre, dopo lunghe discussioni iniziate già con il precedente Esecutivo, il reato di omicidio stradale in luogo del reato di omicidio colposo. Verranno colpiti i guidatori che, sotto l’effetto di alcol e/o sostanze stupefacenti causeranno un incidente mortale. Le pene vanno da 8 sino a 18 anni di carcere oltre che al ritiro della patente

Ecco le parole del Ministro Passera:

Il reato sarebbe configurabile quando un conducente commetta omicidio in condizioni di guida con tasso alcolemico sopra 1,5% grammi per litro, ovvero di guida alterata dall’assunzione di sostanze psicotrope o stupefacenti, e punibile con una pena detentiva non inferiore nel minimo a otto anni e nel massimo a diciotto anni nonché con la previsione dell’arresto in flagranza”.

MOBILITA’: GOVERNO INTRODUCE IL REATO DI OMICIDIO STRADALE.ultima modifica: 2012-02-29T11:21:56+01:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento