18 ANNI DOPO…AYRTON SENNA, ROLAND RATZENBERGER

Nigel-mansell-gives-ayrton-senna-a-ride.jpgEra il 1° Maggio del 1994 quando Ayrton Senna, 3 titoli iridati in Formula 1, perdeva il controllo della sua Williams dopo il rettifilo di Imola colpendo con estrema violenza e fatalmente il muretto esterno della veloce curva Tamburello (oggi variante).

Quel 1° Maggio se ne andava uno dei piloti più forti e carismatici di tutti i tempi, a piangerlo il mondo intero, sportivo e non. La sua tragica scomparsa cambierà ancora una volta il concetto stesso di sicurezza in Formula 1, infatti la FIA poco dopo introdurrà le protezioni passive per collo e testa del pilota nelle monoposto mentre qualche anno dopo arriverà il collare Hans e rendere solidale casco e spalle mentre si guida per evitare movimenti netti del collo in caso di incidente.

In quello stesso week end, uno dei più neri della storia della Formula 1 morirà in prova il 30 Aprile anche il pilota austriaco Roland Ratzenberger.

La morte di Senna ha aumentato a tal punto la sicurezza da essere stato l’utimo incidente mortale negli ultimi 18 anni, un record positivo per la Formula 1.

(IN FOTO IL RIVALE NIGEL MANSELL CARICA SENNA RIMASTO A PIEDI IN GARA IN UNO DEI MOMENTI PIU’ FAMOSI DELLA FORMULA 1 MODERNA)

18 ANNI DOPO…AYRTON SENNA, ROLAND RATZENBERGERultima modifica: 2012-05-01T13:16:38+02:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento