WSS: DALLA 748SP ALLA 749R, L’ASSENZA DUCATI IN SUPERSPORT SI SENTE…

lanzi 749r.jpgBen 6 Case impegnate e oltre 30 piloti. Copertura televisiva garantita in diretta su Mediaset. Non stiamo parlano di MotoGP, ma di supersport, una delle categorie più amante dai motociclisti più fini ed appassionati da sempre

Una categoria che la Ducati ha vinto (quando ancora non era un campionato mondiale ma una coppa del mondo) con Paolo Casoli e Fabrizio Pirovano, tutti e due su Ducati 748SP e che ha sfiorato sempre con Casoli, ma in sella alla 748R. Poi è arrivato il disimpegno dopo un primo incoraggiante anno con la 749R e Lorenzo Lanzi per iniziare l’avventura in MotoGP.

L’assenza del Marchio bolognese si sente, eccome, in questa supersport. A livello commerciale Ducati (per la prima volta nella sua storia recente) non possiede un modello adatto, infatti la 848 è troppo grossa nella cilindrata e anche a causa di questo non possiede neppure quel fascino esotico che solo moto come 748SP-SPS e 749R hanno, vere e proprie “race machine” estreme e per questo “desiderabili”.

La 1199 potrebbe essere la base “giusta” per far nascere una “piccola” 749R Panigale. Una moto che in tanti attendono anche a livello commerciale (Ducati, stai leggendo?).

Tolti i sogni e le speranze la domanda arriva: per quanto ancora la Ducati starà fuori dalla Supersport?

Marco Meli

WSS: DALLA 748SP ALLA 749R, L’ASSENZA DUCATI IN SUPERSPORT SI SENTE…ultima modifica: 2013-02-03T21:02:43+01:00da markoytek
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento